• IN VETRINA

Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Qui è permesso discutere di tutto... casi umani, topa e manzi (per par condicio), situazioni imbarazzanti o post senza senso. L'importante è sentirsi come a casa... unica regola: rispetto, no racism, peace & love.
Avatar utente
Federico Bergna
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1380
Membro da: 2 anni 3 mesi
Località: Monza
Ha ringraziato: 609 volte
E' stato ringraziato: 254 volte
Contatta:

Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Ho potuto constatare in questa esperienza di un mese e mezzo come, sui social, chi guida un monopattino elettrico viene etichettato come "diversamente etero" o "fannullone".

All'inizio leggendo commenti di questo tipo mi dicevo che va bè... sarà qualche frustrato di turno. Poi invece ho potuto appurare che sembra essere una costante questo giudizio. Ho avuto modo di verificarlo sotto sponsorizzate Facebook sia mie, sia di quelle di altre persone/aziende.

Il monopattino elettrico sta diventando più che un mezzo di trasporto. Sta diventando un modo di cambiare abitudini e mentalità.

In positivo o in negativo. Non sono io a giudicarlo. Di certo, non immaginavo che attorno a questo tema, ci fosse un'aurea paternalistica e in alcuni casi, addirittura omofoba.

Secondo voi da dove può provenire un astio così dichiarato verso i monopattisti?

Sono allibito... Ma non più di tanto. La nostra cultura è stata dai tempi più remoti improntata sul modello "patriarcale" e tutto ciò che esula dalla fatica, dal sudore, dal machismo, dal semplicemente essere felici e godere di qualcosa che ci rende tali, fa paura. E chi esce dal recinto del "patriarca" (o mentalità patriarcale) è "no buono" 😅.

La libertà fa paura, gli imprevisti fanno paura, i cambiamenti fanno paura.

E il monopattino elettrico, sta cambiando il modo di muoversi.

A voi la palla. Cosa ne pensate?

PS: Il patriarcato, in antropologia, è un sistema sociale nel quale il potere, l'autorità e i beni materiali sono concentrati nelle mani dell'uomo più anziano dei vari gruppi di discendenza e la loro trasmissione avviene per via maschile, generalmente a vantaggio del primogenito maschio (organizzazione patrilineare).

Io aggiungo, poi trasmesso di figlio in figlio.


⚠️⚠️⚠️ Hai bisogno urgente di assistenza tecnica professionale per il tuo monopattino?
Scopri il nostro servizio chat su Telegram. Un tecnico professionista con oltre 13 anni d'esperienza a tua disposizione per 24 ore, dalle ore 9:00 alle 21:00.
Per info sul servizio, clicca qui
DAE avatar
Parsifal
Novellino
Novellino
Messaggi: 4
Membro da: 2 anni 3 mesi
Ha ringraziato: 5 volte
E' stato ringraziato: 3 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Sicuramente sono persone che non hanno mai provato un monopattino e vivono di soli meme su Facebook o social simili.
Chi prova questa soluzione alternativa di mobilità,non può non evincere che il futuro è nelle nostre mani,tutto il resto guarda Temptation Island e si merita di guardare il grande fratello ogni sera per il resto della vita 😅😅😅.
Avatar utente
Federico Bergna
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1380
Membro da: 2 anni 3 mesi
Località: Monza
Ha ringraziato: 609 volte
E' stato ringraziato: 254 volte
Contatta:

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

... e poi arriva quello di poco fa che fa... "eeeeeeh alla mia età avevamo il fifty e lo zip elaborato... tornate a farvi i risvoltini ai pantaloni e andate a nanna su... sfigati!"

Allora non ho resistito... mi fanno tenerezza.... :D :D per cui ho dovuto spiegargli che se voleva fare a gara a chi c'ha il cazzo più lungo, sta gente qua troverà sempre qualcuno che avrà il cazzo più lungo di lui, e via dicendo... per cui:

- ho dovuto spiegargli che alla mia età, i bimbi minchia col fifty o lo zip sp elaborato li scaraventavamo moralmente a terra con l'aprilia futura 125 o la cagiva freccia, o l'honda nsr... e se dovevamo rincarare la dose, incursione di massa con il peugeottino 105 da galera o l'alfetta sud che era una bara volante che chi pijava pijava in mezzo... il colpo di grazia lo si dava con la uno turbo, giro di piazza, finestrini abbassati, braccio fuori e pronti a tirar su figa come non ci fosse un domani.

Che dite... l'avrà capita che se si mette su questo piano queste discussioni del "io ce l'ho più grande di te" non si va da nessuna parte?
⚠️⚠️⚠️ Hai bisogno urgente di assistenza tecnica professionale per il tuo monopattino?
Scopri il nostro servizio chat su Telegram. Un tecnico professionista con oltre 13 anni d'esperienza a tua disposizione per 24 ore, dalle ore 9:00 alle 21:00.
Per info sul servizio, clicca qui
Avatar utente
cinico76
Affezionato
Affezionato
Messaggi: 40
Membro da: 2 anni 2 mesi
Località: Bari
Ha ringraziato: 31 volte
E' stato ringraziato: 12 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Purtroppo il monopattino elettrico è ancora visto come un giocattolo usato da bimbiminchia. In pochi lo considerano un mezzo di trasporto, purtroppo noi dobbiamo far fronte a questo pregiudizio.
Io nel monopattino ho scoperto un nuovo mondo. Dobbiamo fargli capire che il futuro è sostenibile
Avatar utente
cinico76
Affezionato
Affezionato
Messaggi: 40
Membro da: 2 anni 2 mesi
Località: Bari
Ha ringraziato: 31 volte
E' stato ringraziato: 12 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Ieri sera, mentre ero con il monopattino fermo al semaforo, mi si affianca una moto con una coppia di ragazzi. Lei mi guarda e mi dice:
Sai che sei il primo che vedo fermo al semaforo con il monopattino?
La mia risposta: io non ci vedo nulla di strano, è rosso e quindi mi son fermato.
Lei mi guarda ed esclama: comunque volevo dirti “grazie di esistere”...
ORA, premesso che è ovviamente cosa giusta ringraziarmi per il semplice fatto di esistere, pur tralasciando l’affermazione adolescenziale (ed avevano più di 30 anni...), io mi domando: ma si può arrivare a stupirsi tanto del fatto che rispetti le regole?
Sono seriamente preoccupato!
Avatar utente
LucaVenezia
Navigato
Navigato
Messaggi: 187
Membro da: 2 anni 2 mesi
Località: Venezia
Monopattino attuale: Kugoo M4
Ha ringraziato: 78 volte
E' stato ringraziato: 58 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

A me preoccupa lei che si stupisca... Perche mi pare impossibile tu sia l'unico che si ferma a un semaforo rosso...
Forse voleva attaccare bottone :thumbup:


In ogni caso l'odio verso il mezzo e chi lo usa è una verità, sarà avversione verso il "nuovo" ma sui social ecc si percepisce chiaramente.
Avatar utente
LucaVenezia
Navigato
Navigato
Messaggi: 187
Membro da: 2 anni 2 mesi
Località: Venezia
Monopattino attuale: Kugoo M4
Ha ringraziato: 78 volte
E' stato ringraziato: 58 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Qua sono arrivati agli striscioni... La gente ha problemi eh...
Aggiungi file
IMG_20201007_211518.jpg
DAE avatar
velariom365pro
Affezionato
Affezionato
Messaggi: 15
Membro da: 2 anni 2 mesi
Ha ringraziato: 1 volta
E' stato ringraziato: 5 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

abbiamo appena cominciato ad andare in monopattino e non ci rendiamo conto di quanto si possa rilevare pericoloso, quindi incoscienza dovuta all'inesperienza, mancanza di un codice con delle regole e consigli per l'utilizzo etc etc...vedo troppe persone sfrecciare al massimo su marciapiedi magari anche senza gente ma se esce qualcuno all'improvviso da un negozio o da un portone il danno è fatto... per non parlare del pilota che affitta saltuariamente il monopattino per svago e caxxeggio quelli so i peggio di tutt, quindi ci vedono come spericolati, pericolosi e sfaticati a cui non va di camminare... MA LA RIVOLUZIONE è IN CORSO
Avatar utente
LucaVenezia
Navigato
Navigato
Messaggi: 187
Membro da: 2 anni 2 mesi
Località: Venezia
Monopattino attuale: Kugoo M4
Ha ringraziato: 78 volte
E' stato ringraziato: 58 volte

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Si ma in linea generale le "pecche" dei monopattinisti sono le stesse che da sempre fanno i ciclisti... Con l'aggravante che questi ultimi viaggiano quasi sempre pure senza luci ne altro.
Oltretutto statisticamente non è che i monopattini abbiano creato grossi danni o numeri rilevanti di investiti ecc... Si parla spesso piu come teoria che per vera cronaca.
Quelli a noleggio poi sono autobloccati solitamente a 20 kmh...
DAE avatar
marcoelettrico
Novellino
Novellino
Messaggi: 3
Membro da: 1 anno 5 mesi
E' stato ringraziato: 1 volta

Re: Il monopattino elettrico: tra omofobia e chi fa gara a chi ce l'ha più lungo

Questa non l'avevo mai sentita.. Cmq...La madre degli imbecilli è sempre incinta....
RISPONDI

Torna alla sezione “BAR DELLO SCIAMANNATO”